AMP & Wordpress:

i plugins necessari

Una breve guida su cosa sono le pagine AMP (acronimo di Accelerated Mobile Pages), a cosa servono, i vantaggi e come crearle sul proprio sito web utilizzando Wordpress.

Lo scorso autunno Google ha presentato l’HTML AMP (acronimo di Accelerated Mobile Pages) un progetto open source per velocizzare il caricamento delle pagine web sul mobile. Praticamente si tratta di una pagina parallela a quella “normale” del sito che però viene privata del menu e di qualsiasi grafica che renderebbe la propria pagina web troppo pesante e lenta per la visualizzazione su cellulare.

Conviene installare la versione AMP del proprio sito?

Decisamente sì, anche se il vostro sito è perfettamente responsive e mobile friendly. Infatti sembra che Google “premi” chi utilizza l’HTML AMP sul proprio sito web migliorando il posizionamento delle pagine nelle serp di Google.

Come faccio a creare una pagina HTML AMP?

Se avete un sito statico in HTML vi consiglio di consultare tutta la documentazione ufficiale dell’AMP Project, dove troverete dei veri e propri tutorial su come dare vita alle vostre pagine AMP.

AMP HTML

Installare e personalizzare AMP su WordPress

Per installare AMP su WordPress esistono alcuni plugins che ci facilitano la vita. Qui di seguito li vedremo uno ad uno.
Prima di tutto vi consiglio di aggiornare i vostri Permalink andando su “Impostazioni” settandoli in maniera leggibile (secondo me la migliore è come “Nome articolo”), salvate le modifiche.
n.b. nel caso avete attivo qualche plugins per la cache (come W3 Total Cache) mi raccomando di svuotare la cache dopo ogni salvataggio/modifica.

Plugin n.1: Installare AMP di Automattic
Prima di tutto dobbiamo installare il plugin che ci creerà in automatico la versione AMP delle nostre pagine/post. Quindi andare nella sezione “Plugin” e cliccare in alto su “Aggiungi nuovo”. In alto sulla destra cercare il plugin AMP, installatelo e attivatelo.
Non dovrete fare niente di più, il plugin vi creerà da solo la versione AMP delle pagine e dei post che potete visualizzare aggiungendo /amp/ alla fine del permalink.

AMP

Plugin n.2: Installare Facebook Instant Articles & Google AMP Pages di PageFrog
Sempre nella sezione “Plugin” andare su “Aggiungi nuovo” e aggiungere il plugin Pagefrog, installatelo e attivatelo. Questo plugin sarà fondamentale per customizzare le vostre pagine AMP e Facebook Instant Articles. in questo modo sarà possibile aggiungere un logo e scegliere i colori delle pagine, scegliere su quali Pagine o Articoli creare la versione AMP, consente con un click di collegare il proprio account di Google Analytics alle pagine AMP e di creare le pagine di Facebook Instant Articles.

Pagefrog AMP

Plugin facoltativo: Se utilizzare il famoso plugin SEO di Yoast, potete installare anche il plugin Glue for Yoast SEO & AMP che andrà a crearvi i microdati AMP necessari per essere indicizzati correttamente su Google. In più questo plugin vi permette anche di customizzare i colori delle vostre pagine AMP , tracciarle con Google Analytics e scegliere quali tipi di post supportano questa tecnologia (quello che praticamente fa anche Pagefrog).

Conclusioni:

Avere un sito web che supporta il progetto AMP oggi è praticamente fondamentale se si vuole un sito ben ottimizzato per il posizionamento sui motori di ricerca. In questa pagina abbiamo visto come è possibile installare la versione AMP del proprio sito WordPress. Nel prossimo articolo vedremo come customizzare gli articoli, aggiungere foto, articoli correlati e Social share buttons senza plugins.

3

Post Correlati